ESEMPIO DI TREDICESIMA PER LA COLF

  1. La procedura calcola automaticamente la tredicesima mensilità tenendo conto degli eventuali anticipi erogati mese per mese.

  2. Il conteggio è eseguito automaticamente anche in caso di cessazione del rapporto di lavoro in corso di anno.

Riepiloghiamo, qui di seguito, le regole previste per il pagamento della 13ma.

L’articolo 1 della legge 940/53 prevede che il termine entro cui pagare la tredicesima è il mese di dicembre e cioè entro il 31 dicembre di ogni anno.

Il contratto collettivo (articolo 38) prevede che il pagamento deve avvenire in occasione del Natale e pertanto prima della festività stessa.

1. La tredicesima è pari normalmente alla mensilità di retribuzione erogata durante l’anno.

2. Nel caso di anno parzialmente lavorato, in quanto ad esempio l’assunzione è avvenuta in corso d’anno, devono essere corrisposti tanti dodicesimi

di questa mensilità quanti sono i mesi del rapporto di lavoro.

3. Occorre tenere presente che le frazioni pari o superiori a 15 giorni, durante ogni singolo mese, si arrotondano al mese.

 

 ======================================================================================================

Stipendio "a ore".

Nel caso di colf pagate ad ore (anche con attività discontinua tra una settimana e l’altra) che rappresenta, tra l’altro, l’ipotesi più frequente, bisogna sommare

tutte le retribuzioni pagate nel corso dell’anno e dividerne l’importo per 12. Il risultato dà la retribuzione mensile che corrisponde alla tredicesima da pagare

alla lavoratrice in occasione delle festività natalizie. Nel caso di più rapporti di lavoro domestico ogni datore di lavoro deve pagare la propria tredicesima in

base al compenso erogato e al numero di ore lavorate.

ESEMPIO:

- retribuzione di euro 6,5 per ogni ora di lavoro;

- Si calcolano tutte le ore lavorate e retribuite nell’anno (comprese anche le assenze per malattia, infortunio) pari ad esempio, a 150 ore in un anno;

- 6,5 euro moltiplicato per 150 ore è pari a 975 euro che diviso 12 dà 81,25 euro che rappresenta l’importo della tredicesima da pagare in busta paga.

 

 ======================================================================================================

Stipendio mensile.

Se la colf percepisce uno stipendio mensile, il calcolo è abbastanza semplice: il datore di lavoro pagherà alla lavoratrice una mensilità aggiuntiva uguale

a quella che compete per il mese di dicembre, maggiorata delle indennità di vitto e alloggio che vanno considerate nella sola ipotesi in cui la colf sia

convivente o se fruisce dei pasti durante il giorno.

 

ESEMPIO: COLF CHE HA LAVORATO L’INTERO ANNO

Paga mensile: La tredicesima è pari alla mensilità di dicembre