Periodo di prova

- Il contratto nazionale di lavoro domestico prevede la possibilitÓ di stabilire, a seguito di regolare assunzione,

  un periodo di prova regolarmente retribuito.
- La durata del periodo di prova Ŕ conteggiato  in ragione dei giorni di lavoro effettivamente prestati.

   Sono pertanto escluse le giornate di riposo settimanale, i giorni festivi o eventuali giorni di malattia.

   Durante il periodo di prova,  ciascuna delle due parti, pu˛ recedere dal rapporto di lavoro in qualunque 

   momento senza preavviso.

- Alla fine del periodo di  prova, il lavoratore, se confermato in servizio non potrÓ pi¨ essere licenziato senza

  preavviso e quindi si dovrÓ comunicare al dipendente,  il previsto periodo di preavviso.

- Il periodo di prova Ŕ collegato al livello di inquadramento come segue:

 

 -  livelli: A -  A Super - B - B Super -  C - C Super : 8 giorni di lavoro effettivo

 

 -  livelli: D - D Super : 30 giorni di lavoro effettivo