CARATTERISTICHE

Obiettivi
BUSTA PAGA
GESTIONE INPS

RISULTATI RIEPILOGATI

 

LA PROCEDURA COLF ON-LINE  E' UTILIZZABILE ESCLUSIVAMENTE DAI DATORI DI LAVORO PRIVATI

ai quali, per legge,  NON E' CONSENTITO eseguire la RITENUTA DI ACCONTO sulle retribuzioni erogate.

 

Questa procedura non è quindi adatta per  artigiani, commercianti, industrie, e per tutti coloro

che hanno una partita iva .........

 

ATTENZIONE:

Se il datore di lavoro è sostituto d'imposta per natura

(anche quindi, la comunità religiosa o assistenziale, ente o associazione)

scatta infatti l'obbligo di effettuare la ritenuta a titolo di acconto con le modalità e le regole proprie

della generalità dei lavoratori dipendenti.

 

OBIETTIVI

La procedura consente una corretta gestione del rapporto di lavoro dei collaboratori domestici.

 

 

Una precisa compilazione dell'anagrafica del dipendente e del datore di lavoro risolve quasi

completamente le esigenze di questa procedura. Infatti, dopo aver creato tali anagrafiche, tutto

è già pronto per elaborare le buste paga usando il 1° pulsante al centro del menù generale.

 

PARTE AL CENTRO DEL MENU' GENERALE

PULSANTE NUMERO 1 -  Quando si entra in elaborazione della busta paga, la pagina, è caratterizzata da 7 sezioni.

La prima sezione, è utile per la gestione delle assenza lunghe: Maternità, malattia, aspettativa, congedo matrimoniale

Nella seconda sezione, è possibile:

a - Erogare un anticipo del TFR;

b - inserire il pagamento di ferie eccedenti le 26 giornate annuali;

c - pagare la carenza infortunio INAIL;

d - Inserire in busta paga un acconto oppure un anticipo di retribuzione

e - Erogare un rateo di 13ma mensile (tuttavia, questo non è previsto dal CCNL)

 

PULSANTE NUMERO 2 -  Dopo avere elaborato la busta paga, è possibile stampare i contributi INPS riferiti ai soli mesi già elaborati.

Basterà cliccare sul 2° pulsante al centro del menù generale.

Il giusto importo dei contributi trimestrali INPS da versare è ottenuto soltanto dopo avere elaborato tutti i mesi

retribuiti del trimestre.

Cliccando sulla sezione 7° si avrà accesso a tutti i contatori relativi alle assenze, per verificare i residui

Ferie da godere, oppure le ore di malattia ancora da pagare.

PULSANTE NUMERO 6 -  La tredicesima stampabile dal pulsante numero 6, tiene conto dei soli mesi elaborati e in presenza di

acconti erogati nei vari mesi, eseguirà il conguaglio quando si stamperà la busta paga della 13ma da questo pulsante.

La tredicesima, infatti, anche se non previsto dal vigente contratto di lavoro, può essere anticipata mese per mese, dai mesi di

Gennaio a Novembre ma

ATTENZIONE:

la quota di Dicembre deve essere stampata con questo pulsante.

 

PULSANTE NUMERO 7 -  Da questo pulsante è possibile modificare ogni dato riferito al datore di lavoro.

 

PARTE SINISTRA DEL MENU' GENERALE

PULSANTE NUMERO 5 -   E'  possibile variare ogni dato anagrafico riferito al dipendente entrando con il 5° pulsante

posto a sinistra del menù generale. Da questa pagina

a - sarà possibile gestire la trasformazione, proroga o cessazione del contratto a tempo indeterminato.

b - potrai decidere se trattenere in busta paga la quota dei contributi a carico del dipendente

c - potrai inserire la festività del Santo patrono per il pagamento automatico gestito dalla procedura.

 

PULSANTE NUMERO 6 -   Usando il 6° pulsante a sinistra  del menù generale, sarà semplice modificare l'orario di lavoro

settimanale concordato, oppure la mansione assegnata oppure modificare la tipologia del rapporto di lavoro, per esempio

da convivente a non convivente.

 

PULSANTE NUMERO 8 -   La cessazione del rapporto di lavoro, è completamente automatica, e dopo aver aperto la pagina

usando l'ottavo pulsante a sinistra del menù generale basterà inserire la data di cessazione per utilizzare i vari pulsanti utili

per stampare ogni modulo collegato alla cessazione del rapporto di lavoro, compresa la stampa delle competenze

di fine rapporto di lavoro, preavviso, indennità di ferie residue

 

PARTE DESTRA DEL MENU' GENERALE

PULSANTE NUMERO 3 -   Usando il 3° pulsante a destra del menù generale, è possibile verificare quanto costa,

ogni anno, il dipendente che volete assumere ipotizzando vari importi mensili oppure orari di retribuzione.

 

PULSANTE NUMERO 4 -   Usando il 4° pulsante a destra del menù generale, indispensabile per ottenere il giusto

TFR dei dipendenti non gestiti dalla nostra procedura negli anni precedenti, sarà molto semplice calcolare l'importo

del TFR che la procedura memorizzerà dopo la vostra conferma. Quando si aprirà la pagina, dovete solo inserire la

retribuzione LORDA annuale soggetta a TFR ed erogata per ogni singolo anno

 

PULSANTE NUMERO 7 -   Usando il 7° pulsante a destra del menù generale, è possibile elaborare e stampare,

il modello CUD per ogni singolo anno.

 

PULSANTE NUMERO 8 -   Usando il 8° pulsante a destra del menù generale, è possibile elaborare e stampare,

l'importo degli oneri deducibili utile al commercialista per la dichiarazione dei redditi dell'anno successivo al

pagamento dei contributi a carico del datore di lavoro.

 

Con l'anagrafica datore di lavoro creata, si possono gestire fino a 3 dipendenti.

Si prega di non superare tale numero per non perdere ogni dato creato.

Lo spazio riservato ad ogni archivio ha capienza per 3 dipendenti.

Non aderire al servizio qualora tale clausola non fosse di vostro gradimento.

 

Per la compilazione della scheda anagrafica del dipendente, è sufficiente seguire le istruzioni che

appaiono in ogni campo compilabile e in caso di dubbio, scrivere una email.

Otterrete una risposta entro 24 Ore lavorative.

 

Dopo la compilazione dell'ANAGRAFICA del datore di lavoro e del dipendente, è possibile compilare e

stampare in automatico tutta la modulistica necessaria per aiutarvi nella compilazione on-line

del sito INPS dei dati occorrenti per una esatta assunzione.

 

- sarà stampabile il modulo da inviare alla QUESTURA e anche in  comune per i conviventi, ai fini della

cessione di una stanza;

- Sarà possibile stampare il modello "Q" da inviare alla PREFETTURA per gli extracomunitari

 

oltre che stampare il contratto di assunzione da consegnare al dipendente nel rispetto delle norme v

igenti in materia di Lavoro.

 

Il sito, costantemente monitorato da esperti programmatori,  è verificato e potenziato da uno

staff di Consulenti del Lavoro e Commercialisti regolarmente iscritti nei rispettivi albi professionali.

 

Ricordate che la compilazione delle Buste paga è una attività riservata!

Non vi affidate a mani inesperte!!

 

E' possibile provare la procedura, completa sotto ogni aspetto, tranne che nelle stampe da inviare

agli enti, chiedendo una CHIAVE che verrà inviata all'indirizzo Email desiderato per creare quindi

l'anagrafica del datore di lavoro. Per ogni datore di lavoro, è necessario acquistare una chiave.

 

La procedura permette di elaborare in prova  soltanto il primo trimestre dell'anno .

Per il pagamento del servizio valido per 12 mesi, basterà cliccare sul pulsante in alto

a sinistra visibile nel menù generale.

 

L’assistenza necessaria al corretto utilizzo della procedura è garantita costantemente.

SEMPRE!!

INIZIO PAGINA

Vai a inizio pagina

 

 

 

 

 

BUSTA PAGA

1) Se correttamente gestita l'anagrafica del dipendente, la busta paga é ottenuta semplicemente confermando i dati proposti dalla procedura.

Le Ore di lavoro teoriche concordate con il dipendente sono scritte in automatico dalla procedura.

L'intervento manuale è necessario soltanto per segnalare eventuali giorni di ferie goduti oppure malattia oppure straordinari fatti nel Mese in elaborazione.

La Busta Paga può essere modificata richiamando la funzione prevista dal menù principale ....... "VARIA BUSTA PAGA".

 

Nuove assunzioni

Nel momento in cui si assume una colf o una badante il datore di lavoro deve presentare, il modulo di comunicazione di assunzione:

 

1  -   All'INPS entro il giorno precedente dalla data di assunzione esclusivamente a mezzo sito INPS e quindi telematicamente;

In relazione a quanto sopra si comunica che a partire dal 1° aprile 2011 la presentazione delle

comunicazioni obbligatorie di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione per lavoro

domestico dovrà avvenire attraverso uno dei seguenti canali:

 

- WEB - servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale

dell’Istituto;

- Contact Center Multicanale - numero verde 803164

- Intermediari dell’Istituto – attraverso i servizi telematici offerti agli stessi.

 

Pertanto solo fino al 31.3.2011 i moduli cartacei SC38 COLD ASS, e SC39 COLD VAR potranno

essere presentati direttamente o inviati per posta (a tal fine fa fede il timbro a data dell'ufficio

postale accettante o del servizio corriere utilizzato).

 

2 -  In comune e in questura, a mezzo raccomandata, per la comunicazione della eventuale cessione della stanza in cui vive un convivente;

3 -  All'Ufficio immigrazione, invaindo una raccomadnta alla prefettura se il dipendente è un extracomunitario in regola con il

       permesso di soggiorno.

Una volta concordato verbalmente le condizioni di lavoro, e' necessario mettere per iscritto il tutto.

Si tratta di un vero e proprio contratto di lavoro individuale.
Il documento, che e' previsto dal Contratto nazionale di categoria e che non deve essere in contrasto con le disposizioni di legge, dovrà contenere :

La nostra procedura stamperà automaticamente la lettera di assunzione che dovrà essere firmata dal datore di lavoro

e dal dipendente.

I benefici fiscali

Già dal 2001 i contributi pagati per la colf non gravano più interamente sul bilancio familiare. Il fisco dà infatti una mano, permettendo

al capofamiglia di scaricare da reddito imponibile i contributi versati all’Inps, fino ad un massimo di 1.549,37 euro.

La quota deducibile è quella a carico del datore di lavoro.

Dall’importo pagato va quindi detratta la quota di contributi a carico della lavoratrice anche se molte famiglie di fatto non trattengono

il contributo dipendente in busta paga.

A fine anno, questa procedura potrà stampare automaticamente l'importo detraibile dalle TASSE.

INIZIO PAGINA

Vai a inizio pagina
 

 

 

GESTIONE I N P S

2)  Sulle pagine di elaborazione del cedolino paga, sono presenti informazioni utili al versamento INPS.
Ma tutto il calcolo è automatizzato. Non é necessario alcun intervento manuale!

L'ASSICURAZIONE È OBBLIGATORIA

Vai a inizio pagina

È obbligatorio assicurare le colf:  

  qualunque sia la durata del lavoro
  anche se il lavoro è saltuario o discontinuo
  anche se già assicurate presso un altro datore di lavoro
  anche se già assicurate per un'altra attività
  anche se di nazionalità straniera
  anche se titolari di pensione.

COME SI CALCOLANO I CONTRIBUTI

Vai a inizio pagina

Il contributo che deve essere versato dal datore di lavoro, si calcola in base a:  

  la retribuzione oraria di fatto  
  la tredicesima mensilità calcolata in misura oraria  
  il valore convenzionale del vitto e dell'alloggio, calcolato in misura oraria  

 I contributi si pagano ogni trimestre alle seguenti scadenze:

  dal 1° al 10 aprile versamento per il 1° trimestre
  dal 1° al 10 luglio versamento per il 2° trimestre
  dal 1° al 10 ottobre versamento per il 3° trimestre
  dal 1° al 10 gennaio versamento per il 4° trimestre
 

Dal 1° Aprile 2011

IL pagamento dei contributi trimestrali potrà essere eseguito in una delle seguenti modalità:

A - rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito “Reti Amiche” (tabaccherie che espongono il logo  “Servizi INPS”,

B - sportelli bancari di Unicredit Spa,

C - sito internet Unicredit Spa per i clienti titolari del servizio Banca online),

D - attraverso il sito www.inps.it, telefonando al Contact Center, oppure utilizzando i bollettini MAV che verranno inviati nei prossimi giorni a tutti i datori di lavoro domestico.

coc


      Per compilare correttamente il bollettino di versamento, oltre all’importo da pagare, bisogna indicare:

-         il numero delle ore lavorate nel trimestre;

-         le settimane lavorate fino ad un massimo di 13. Le settimane di ogni trimestre vanno riferite a ciascun sabato. Le ore successive all’ultimo sabato vanno considerate nel trimestre successivo.-     


 

Quando cessa il rapporto di lavoro, il versamento va fatto entro 10 giorni dal licenziamento o dalle dimissioni. Il versamento dei contributi non può essere effettuato né prima né dopo i termini sopraindicati. Il ritardo nel pagamento comporta l'applicazione di multe da parte dell'INPS.

per

INIZIO PAGINA

Vai a inizio pagina
 

 

 

 

 

 

RISULTATI  RIEPILOGATI

Dopo la creazione delle buste paga sarà possibile

3) provvedere alla visualizzazione e stampa del facsimile di c/c INPS per il versamento dei contributi

4) provvedere alla stampa de modello sostitutivo CUD  utile al collaboratore per la propria dichiarazione dei redditi

5) provvedere alla visualizzazione e stampa del TFR

6) provvedere alla visualizzazione della situazione Ferie Maturate e godute

7) provvedere alla visualizzazione della situazione malattia da retribuire

8) provvedere alla stampa automatica di lettere utili alla gestione del rapporto di lavoro 

9) provvedere alla visualizzazione delle norme del contratto collettivo di lavoro per ogni eventuale necessità

INIZIO PAGINA

Vai a inizio pagina
 


 Ritorna alla Pagina Principale

Stampa questa pagina